Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME APICOLTURA PIEMONTESE Dati produttivi

Dati produttivi

 

|  2015


Acacia

(20 novembre 2015) La produzione di acacia non è stata omogenea, discreta nel novarese, nel biellese, nel vercellese e nel cuneese (in particolare nelle zone tardive) e abbondante nell’alessandrino soprattutto nell’acquese, nell’ovadese e nel novese. Scarsa nell’astigiano, nel sud del torinese e nel verbano.

Provincia

kg/alveare

miele acacia
Alessandria .................... 20 altalt
Asti .............................. 5 alt
Biella ............................ 20 altalt
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 10 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 5 alt
Vercelli ......................... 15 altalt

 

Castagno

(20 novembre 2015) Buona produzione nel cuneese, in particolare nelle zone tardive e nelle valli. Dopo anni di assenza ricompare in provincia di Alessandria, nel torinese, nel novarese, nel verbano e nel vercellese, grazie soprattutto alla regressione del cinipide.

Provincia

kg/alveare

miele castagno
Alessandria .................... 20 altalt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 15 altalt
Cuneo .......................... 25 altaltalt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 15 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 15 altalt
Vercelli ......................... 15 altalt

 

Melata

(20 novembre 2015) Il raccolto è stato molto lungo, avendo preso il via già a fine giugno, ma si è caratterizzato per una notevole variabilità produttiva tra areali anche molto vicini passando da raccolti abbondanti a quasi nulli.

Provincia

kg/alveare

melata di bosco
Alessandria .................... 15 altalt
Asti .............................. 20 altalt
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 20 altalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 0  

 

Millefiori primaverile

(20 novembre 2015) Sparute produzioni di tarassaco e di ciliegio in limitate zone del cuneese, assente in tutte le altre province.

Provincia

kg/alveare

miele millefiori
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo ........................... 5 alt
Novara ........................... 0  
Torino ............................ 0  
Verbania ......................... 0  
Vercelli ........................... 0  

 

Tiglio

(20 novembre 2015) Buona produzione nel vercellese e nel verbano, scarsa nelle altre province. Chi lo ha prodotto in città ha avuto problemi di inquinamento da melata, spesso dello stesso tiglio.

Provincia

kg/alveare

tiglio-3--cg
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 10 alt
Cuneo .......................... 10 alt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 15 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 20 altalt
Vercelli ......................... 20 altalt

 

Alta montagna

(20 novembre 2015) Buona produzione di millefiori di montagna nel cuneese, scarsa, anche in questo territorio, quella di rododendro. Nel torinese e nel biellese produzioni inizialmente scarse e in ripresa a fine giugno/primi di luglio.

Provincia

kg/alveare

rododendro_fio
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 10 alt
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 10 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 0  
 
 
 

|  2014


Acacia

(09 settembre 2014) Dieci giorni prima della fioritura dell'acacia le famiglie erano forti, sane, popolate e numerose grazie alla bassa mortalità invernale. Alte le aspettative anche perché le sciamature erano state contenute e parevano essersi fermate. Invece il freddo, il vento e la bassa umidità atmosferica hanno rovinato tutto, compromettendo sia il raccolto precoce che quello tardivo. Quindi scarsa o quasi nulla la produzione in quasi tutto il Piemonte, tranne poche fortunate zone dell'alessandrino e del verbano dove è stata medio bassa.

Provincia

kg/alveare

miele acacia
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 5 alt
Biella ............................ 5 alt
Cuneo .......................... 5 alt
Novara ......................... 10 alt
Torino .......................... 5 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 10 alt
Vercelli ......................... 5 alt

 

Castagno

(09 settembre 2014) La pioggia e le temperature fredde registrate sia di notte che di giorno hanno pesantemente condizionato la produzione di miele di castagno. Perso sia il raccolto precoce che quello tardivo. Solo in alcune vallate del cuneese si è prodotto qualcosa, anche se si tratta sempre di quantità non soddisfacenti.

Provincia

kg/alveare

miele castagno
Alessandria .................... 5 alt
Asti .............................. 5 alt 
Biella ............................ 5 alt
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 5 alt
Torino .......................... 5 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 10 alt
Vercelli ......................... 5 alt

 

Melata

(09 settembre 2014) Produzione discreta anche se decisamente a macchia di leopardo. Quest'anno infatti è stato molto diffuso il fenomeno di una forte differenza di raccolto tra apiari posti anche molto vicini; in diversi casi si è passati dalla produzione di un melario scarso a quella di due abbondanti.

Provincia

kg/alveare

melata di bosco
Alessandria .................... 25 altaltalt
Asti .............................. 15 altalt
Biella ............................ 15 altalt
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 0  

 

Millefiori primaverile

(09 settembre 2014) Pessima annata anche per la produzione di millefiori. Quasi nulla a causa delle temperature notturne e mattutine molto al di sotto della media stagionale, condizioni climatiche che hanno portato le api a consumare parte del raccolto pomeridiano. La pioggia ha inoltre ridotto di molto il numero di ore a disposizione per la bottinatura.

Provincia

kg/alveare

miele millefiori
Alessandria .................... 5 alt 
Asti .............................. 5 alt
Biella ............................ 0  
Cuneo ........................... 5 alt
Novara ........................... 0  
Torino ............................ 5 alt
Verbania ......................... 5 alt
Vercelli ........................... 0  

 

Tiglio

(09 settembre 2014) La fioritura del tiglio coincide almeno in parte con quella del castagno per cui anche in questo caso le pessime condizioni climatiche hanno limitato fortemente la produzione. Non sono stati rari i casi in cui le api hanno patito la fame ed è stato necessario ricorrere a nutrizioni di emergenza o a trasporti in zone meno condizionate dal brutto tempo.

Provincia

kg/alveare

tiglio-3--cg
Alessandria .................... 5 alt
Asti .............................. 5 alt
Biella ............................ 5 alt
Cuneo .......................... 5 alt
Novara ......................... 5 alt
Torino .......................... 10 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 5 alt
Vercelli ......................... 5 alt

 

Alta montagna

(09 settembre 2014) Pareva un buon anno per questa produzione poichè sembrava che la fioritura potesse essere prolungata. Invece nei pochi areali vocati il raccolto è stato scadente a causa di una estate che, per temperature e precipitazioni, non è mai iniziata.

Provincia

kg/alveare

rododendro_fio
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 10 alt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 5 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 5 alt
Vercelli ......................... 5 alt

 

 

 


|  2013


Acacia

(14 ottobre 2013) Pioggia, vento e freddo hanno imperversato per tutta la primavera. Ne consegue che il raccolto di miele di acacia è risultato scadente nella maggior parte delle zone del Piemonte. Soltanto chi aveva postazioni negli areali in parte risparmiati dalle intemperie ha prodotto un po’ di miele.

Provincia

kg/alveare

miele acacia
Alessandria .................... 15 altalt
Asti .............................. 10 alt
Biella ............................ 5 alt
Cuneo .......................... 10 alt
Novara ......................... 10 alt
Torino .......................... 5 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 5 alt
Vercelli ......................... 5 alt

Castagno

(14 ottobre 2013) Produzione migliore rispetto a quella di miele di acacia, ma sempre una produzione insoddisfacente. Anche in questo caso la fioritura è stata condizionata da tempo inclemente. Solo coloro che avevano apiari in prossimità delle fioriture tardive hanno riempito un bel melario.

Provincia

kg/alveare

miele castagno
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 10 alt
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 5 alt
Torino .......................... 25 altaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 20 altalt
Vercelli ......................... 10 alt

Melata

(14 ottobre 2013) Soddisfacente il raccolto di melata in quasi tutto in territorio regionale. Un raccolto che si è protratto per buona parte di agosto con il vantaggio aggiuntivo di rinvigorire famiglie spesso in difficoltà.

Provincia

kg/alveare

melata di bosco
Alessandria .................... 25 altaltalt
Asti .............................. 25 altaltalt
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 20 altalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 0  

Millefiori estivo

(14 ottobre 2013) Le modeste produzioni registrate non sono da imputarsi alla situazione meteorologica (che è stata nella norma) ma alle condizioni generali delle api, indebolite da una primavera che non è mai stata tale.

Provincia

kg/alveare

miele millefiori
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 10 alt
Biella ............................ 0  
Cuneo ........................... 5 alt
Novara ........................... 0  
Torino ............................ 0  
Verbania ......................... 20 altalt
Vercelli ........................... 5 alt

Tiglio

(14 ottobre 2013) Problemi anche a produrre il miele di tiglio. Le cause sono state sempre il cattivo tempo e famiglie deboli con poche scorte. Anche in questo caso i melari si sono riempiti solo sulla fioritura tardiva.

Provincia

kg/alveare

tiglio-3--cg
Alessandria .................... 15 altalt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 10 alt
Cuneo .......................... 5 alt
Novara ......................... 5 alt
Torino .......................... 30 altaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 5 alt

Alta montagna

(14 ottobre 2013) Scarsa produzione quella di miele di rododendro, produzione difficile per antonomasia, essendo pochi e impervi gli areali dove la fioritura di rododendro è sufficientente abbondante da permettere la produzione di un miele monofloreale.

Provincia

kg/alveare

rododendro_fio
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 0  
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 15 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 0  

 


|  2012


Acacia

(13 settembre 2012) Scadente, in buona parte del Piemonte, la produzione di miele di acacia. Le basse temperature registrate e i numerosi giorni di pioggia hanno vanificato i benefici di una fioritura che è stata lunga e abbondante. Poca la produzione e non di alta qualità.

 

Provincia

kg/alveare

miele acacia
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 10 alt
Biella ............................ 10 alt
Cuneo .......................... 10 alt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 15 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 5 alt
Vercelli ......................... 10 alt

 

Castagno

(13 settembre 2012) La produzione di miele di castagno è stata decisamente maggiore rispetto a quella della stagione 2011. Clima adatto e famiglie di api in buone condizioni.

Provincia

kg/alveare

miele castagno
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 15 altalt
Cuneo .......................... 25 altaltalt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 15 altalt
Vercelli ......................... 5 alt

 

Melata

(13 settembre 2012) In alcune zone del Piemonte la presenza di Metcalfa è stata massiccia. Il clima caldo e umido di luglio e agosto ha facilitato la riuscita di un buon raccolto di melata.

Provincia

kg/alveare

melata di bosco
Alessandria .................... 15 altalt
Asti .............................. 20 altalt
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 25 altaltalt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 25 altaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 5 alt
Vercelli ......................... 0  

 

Millefiori primaverile

(13 settembre 2012) Quasi nulla questo raccolto. Come nel caso dell’acacia il clima instabile, caratterizzato da freddo e pioggia, ha reso problematica la sua produzione.

Provincia

kg/alveare

miele millefiori
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ......................... 0  
Cuneo 5 alt
Novara 0  
Torino 0  
Verbania 0  
Vercelli 0  

 

Tiglio

(13 settembre 2012) Anche la produzione di miele di tiglio è stata migliore rispetto a quella della stagione precedente. Si è prodotto in tutte le zone vocate; in alcune di esse il raccolto ha dato grosse soddisfazioni ai produtori.

Provincia

kg/alveare

tiglio-3--cg
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 35 altaltaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 10 altalt
Vercelli ......................... 5 alt

 

Alta montagna

(13 settembre 2012) Produzione rara e difficile sempre; quest’anno il clima continuamente variabile ne ha limitato, ancora di più, il raccolto.

Provincia

kg/alveare

rododendro_fio
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 20 altalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 5 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 5 alt

 


|  2011


 

Acacia

(16 settembre 2011) Il raccolto di miele di acacia è stato molto soddisfacente in tutto il Piemonte. Le preoccupazioni per una fioritura partita presto rispetto la media sono state superate dal protrarsi del periodo di raccolta.

Provincia

kg/alveare

miele acacia
Alessandria .................... 30 altaltalt
Asti .............................. 25 altaltalt
Biella ............................ 25 altaltalt
Cuneo .......................... 25 altaltalt
Novara ......................... 30 altaltalt
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 25 altaltalt
Vercelli ......................... 25 altaltalt

 

Castagno

(16 settembre 2011) Produzioni molto scarse in quasi tutto il territorio regionale causate dal perdurare di piogge e tempo freddo. Uniche eccezioni alcune zone montane dove la fioritura del castagno è cominciata a perturbazione passata.

Provincia

kg/alveare

miele castagno
Alessandria .................... 5 alt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 10 alt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 0  
Verbano-Cusio-Ossola ..... 25 altaltalt
Vercelli ......................... 0  

 

Melata

(16 settembre 2011) Scarso il raccolto di melata. Una precoce e inattesa ondata di importazione a inizio luglio aveva fatto ben sperare. Purtroppo a questa non ne sono succedute altre.

Provincia

kg/alveare

melata di bosco
Alessandria .................... 5 alt
Asti .............................. 5 alt
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 5 alt
Novara ......................... 10 alt
Torino .......................... 5 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 10 alt

 

Millefiori primaverile

(16 settembre 2011) Le condizioni climatiche primaverili hanno influito in modo molto negativo anche su questa produzione, risultata quasi nulla in tutto il territorio regionale.

Provincia

kg/alveare

miele millefiori
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ......................... 0  
Cuneo 5 alt
Novara 0  
Torino 5 alt
Verbania 0  
Vercelli 0  

 

Tiglio

(16 settembre 2011) Discrete, considerando la pessima stagione che ha caratterizzato i raccolti di miele post acacia, la produzione di miele di tiglio. Anche se con sensibili differenze si è raccolto in tutta la regione.

Provincia

kg/alveare

tiglio-3--cg
Alessandria .................... 5 alt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 5 alt
Novara ......................... 10 alt
Torino .......................... 10 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 15 altalt
Vercelli ......................... 10 alt

 

Alta montagna

(16 settembre 2011) Discreto il raccolto di miele di alta montagna, miele di difficile produzione per antonomasia. Soddisfatti i produttori che hanno alveari posizionati nei rari alveari vocati.

Provincia

kg/alveare

rododendro_fio
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 5 alt
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 5 alt
Vercelli ......................... 0  



 


|  2010


 

 

Acacia

(20 settembre 2010) Soddisfazione diffusa degli apicoltori per la produzione di miele di acacia. Contenti anche coloro che inizialmente erano preoccupati dalle persistenti piogge sulla fioritura percoce.

Provincia

kg/alveare

miele acacia
Alessandria .................... 25 altaltalt
Asti .............................. 25 altaltalt
Biella ............................ 35 altaltaltalt
Cuneo .......................... 30 altaltalt
Novara ......................... 30 altaltalt
Torino .......................... 25 altaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 20 altalt
Vercelli ......................... 25 altaltalt
 
 
 

 

Castagno

(20 settembre 2010) In generale inferiore alle aspettative il raccolto di miele di castagno. Purtroppo qualche giorno di brutto tempo, con freddo eccessivo, ha condizionato le uscite delle api. In alcune zone però non possiamo lamentarci.

Provincia

kg/alveare

miele castagno
Alessandria .................... 5 alt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 15 altalt
Cuneo .......................... 25 altaltalt
Novara ......................... 10 alt
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 10 alt
Vercelli ......................... 0  

 

Melata

(20 settembre 2010) Dopo qualche giorno di raccolto grandi sorrisi mal celati sono comparsi sui visi di quelli che tra di noi hanno postazioni in zona di metcalfa. Una produzione come quella dell'anno scorso, ottima, sembrava ripetibile, forse anche migliorabile. In più famiglie forti non debilitate da fenomeni di avvelenamento durante la semina del mais erano pronte. Purtroppo non è andata come ci si aspettava. Il raccolto è durato solo una decina di giorni.

Provincia

kg/alveare

melata di bosco
Alessandria .................... 25 altaltalt
Asti .............................. 25 altaltalt
Biella ............................ 5 alt
Cuneo .......................... 10 alt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 20 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 15 altalt

 

Millefiori primaverile

(20 settembre 2010) Complice il prolungarsi della stagione invernale le produzioni di miele di millefiori sono state scarse. Modesti infatti i raccolti e solo nelle province di Alessandria e Asti.

Provincia

kg/alveare

miele millefiori
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 10 alt
Biella ......................... 0  
Cuneo 0  
Novara 0  
Torino 0  
Verbania 0  
Vercelli 0  

 

Tiglio

(20 settembre 2010) Appagato dal lavoro svolto dalle proprie famiglie di api chi ha la fortuna di avere postazioni in prossimità dei tigli. Buono il raccolto.

Provincia

kg/alveare

tiglio-3--cg
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 30 altaltalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 25 altaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 10 alt
Vercelli ......................... 25 altaltalt

 

Alta montagna

 (20 settembre 2010) Produzione difficoltosa per antonomasia quella di miele di alta montagna. Anche quest'anno si registra un raccolto a macchia di leopardo, buono in alcune zone vocate.

Provincia

kg/alveare

rododendro_fio
Alessandria .................... 0  
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 20 altalt
Novara ......................... 0  
Torino .......................... 10 alt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 15 altalt
Vercelli ......................... 0  



 

 

 


|  2009


 

 

Acacia

(18 luglio 2009) Ottima annata per il miele di acacia in Piemonte. Le medie produttive sono medio alte, comprese tra i 25 e i 30 kg per alveare. Più scarsa la produzione nel Nord-Est, come medie di 15 kg per alveare nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola

Provincia

kg/alveare

miele acacia
Alessandria .................... 30 altaltalt
Asti .............................. 25 altaltalt
Biella ............................ 30 altaltalt
Cuneo .......................... 25 altaltalt
Novara ......................... 25 altaltalt
Torino .......................... 30 altaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 15 altalt
Vercelli ......................... 25 altaltalt

(2 settembre 2009) Provincia di Cuneo: Miele: produzione triplicata. Articolo pubblicato su La Stampa sull'ottima annata per il miele in provincia di Cuneo. Leggi l'articolo


Castagno
(21 luglio 2009) Annata inferiore alle aspettativa per la raccolta del miele di castagno in Piemonte. Le medie produttive sono basse, intorno al melario per alveare (10-12 kg). Le produzioni migliori nel torinese e nel cuneese.

Provincia

kg/alveare

miele castagno
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 0  
Biella ............................ 10 alt
Cuneo .......................... 15 altalt
Novara ......................... 10 alt
Torino .......................... 15 altalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 10 alt
Vercelli ......................... 10 alt

 

Melata
(19 agosto 2009) Confermata la buona annata per la produzione di melata di metcalfa in Piemonte. Produzione da buona a ottima nelle aree vocate, con punte intorno ai 30 kg/alveare nell'alessandrino e astigiano.

Provincia

kg/alveare

melata di bosco
Alessandria .................... 30 altaltalt
Asti .............................. 30 altaltalt
Biella ............................ 0  
Cuneo .......................... 25 altaltalt
Novara ......................... 15 altalt
Torino .......................... 25 altaltalt
Verbano-Cusio-Ossola ..... 0  
Vercelli ......................... 25 altaltalt

Millefiori
(21 luglio 2009) Annata inferiore alle aspettative per la raccolta del miele millefiori in Piemonte. Le medie produttive sono basse, intorno ai 10 kg per alveare.

Provincia

kg/alveare

miele millefiori
Alessandria .................... 10 alt
Asti .............................. 10 alt
Cuneo .......................... 10 alt

 


|  2008


Provincia di Alessandria

(21 giugno 2008) Provincia di Alessandria: ancora sciami e tanta fame!
Anno incredibile ed orribile questo 2008, almeno sino ad ora! Ci possiamo aspettare ancora qualcosa? Forse il castagno nelle zone più alte, forse la melata, forse un po’ di millefiori. Per ben che vada, ci leccheremo le ferite. Poco più che niente il raccolto di acacia (media tra i 5-10 chili, sempre meno man mano che si sale); male il tiglio; nulli i millefiori primaverili. Questo è ciò che le nostre api hanno potuto realizzare. Quel che è peggio è che le famiglie sono alla fame, con insignificanti scorte nel nido. Per la prima volta, da che opero nel settore apistico, in provincia di Alessandria ho avuto la segnalazioni di famiglie morte per fame nel mese di giugno. Continua invece, complice un bizzarro andamento meteorologico la sciamatura: parecchi apicoltori segnalano ancora in questa settimana fenomeni di sciamatura: per le api la primavera non è ancora finita!

Roberto Barbero
 

|  2007


 

Provincia di Alessandria

(21 maggio 2007) Produzione miele di acacia. Discreto il raccolto di acacia in provincia di Alessandria. La produzione media si attesta tra i 20-25 kg, ma in alcuni areali sono state possibili produzioni anche superiori.
A limitare il raccolto sono stati principalmente le disformità presenti negli apiari (alcune famiglie hanno superato i tre melari, ma molte non sono neppure salite a melario) ed il forte vento che ha pesantemente condizionato l’ultima parte del periodo di fioritura.
Visti i timori che aleggiavano (fioritura troppo precoce, rischi di brinate, famiglia non sempre pronte…) direi che è andata comunque bene!

Roberto Barbero
 

Provincia di Asti

(28 maggio 2007) Produzione miele di acacia. Dai dati raccolti tra i produttori astigiani è emersa una situazione poco entusiasmante, comune, peraltro, anche alle altre provincie: il raccolto sulla robinia è iniziato con un anticipo di circa due settimane rispetto agli anni passati, è stato interrotto a metà dal brutto tempo e non è ripreso, come ci si aspettava, dopo la fine della pioggia. I versanti tardivi sono andati in fioritura dopo il cattivo tempo, ma i fiori non erano visitati dalle api.
A causa del marcato anticipo di fioritura le salite a melario nell'ambito degli apiari sono state molto disomogenee: praticamente sono andate in produzione le famiglie che normalmente sarebbero state giudicate a rischio di sciamatura, mentre hanno mancato la produzione le colonie "programmate" per una fioritura di due settimane avanti e quelle reduci da qualche problema sanitario (perste europea).
Il risultato è stato una media di produzione (calcolata anche sulle famiglie che non sono salite a melario per vari motivi) piuttosto bassa, 10-15 kg/alveare, valore che potrebbe subire correzioni a smelatura ultimata.

Provincia di Novara

(23 maggio 2007) Produzione miele di acacia. Per la produzione del miele di robinia (unico raccolto importante della Provincia) il 2007 sarà un anno da ricordare solo per l’eccezionale anticipo della fioritura. Bene nelle zone più precoci ma solo per chi aveva le famiglie pronte (circa 25 Kg di media) nelle altre zone le produzioni medie si attestano tra i 15 e i 20 Kg . A limitare le produzioni non è stato solo il maltempo ma la difformità degli apiari dovuta a diverse cause, tra cui in certi casi l’improvvisa perdita di bottinatrici probabilmente a causa di avvelenamenti. In altre situazioni c’è stato uno sbaglio nella valutazione della crescita delle famiglie dato che ci si aspettava la fioritura per i primi di maggio sbagliando di circa una settimana.

Massimiliano Gotti
 

|  2005


 

 

Provincia di Alessandria

(6 settembre 2005) I raccolti di melata di metcalfa con cui si chiude la stagione produttiva sono stati inferiori alle attese, attestandosi in media su un melario. Ottime le famiglie che al momento si presentano con abbondanza di covata e di scorte.
In molti casi sono da segnalare abbondanti cadute di varroa. Invitiamo gli apicoltori a presentare sempre particolare attenzione alla lotta al parassita e a non abbassare mai la guardi. Elevate cadute di acari non significano automaticamente elevata efficacia del trattamento! Il problema infatti è sempre rappresentato dalle varroe eventualmente rimaste.

 

Provincia di Asti

(14 luglio 2005) Andamenti produttivi. Andamento poco omogeneo della produzione di miele di acacia sul territorio della provincia di Asti: medie produttive che sono andate dai 15 kg ai 25-30 kg ad alveare a seconda della distribuzione delle piogge nel periodo immediatamente precedente all'arrivo del grande caldo. Nelle zone più siccitose, come ad esempio quelle di confine con il chivassese, si sono raggiunti i livelli piùbassi di produzione degli ultimi anni (10-15 kg). Il raccolto della melata di metcalfa, in discreto ritardo rispetto alle annate precedenti, sta appena cominciando, anche se rallentato dalle temperature fresche di questi giorni.

Ulderica Grassone

Provincia di Biella

(1 settembre 2005) Produzioni della Provincia di Biella. La bella fioritura e delle condizioni climatiche ideali, hanno fatto sì che l'annata appena conclusa possa essere considerata eccezionale per la produzione del miele di robinia con medie di 35 kg/alveare.
Abbastanza deludente rispetto alle aspettative i raccolti di castagno e di "castiglio". Un buon avvio nella prima settimana di fioritura ha fatto sperare in un raccolto da record anche per il castagno ma un aumento delle temperature ha fatto sì che la fioritura si esaurisse abbastanza velocemente.
Le alte temperature hanno invece favorito le produzioni di millefiori di montagna con medie superiori ai 20 kg/alveare.

Massimiliano Gotti

Provincia di Novara

(1 settembre 2005) Produzioni della Provincia di Novara. La stagione appena conclusa è risultata positiva. L'unica produzione significativa della provincia, la robinia ha fatto registrare una media di 20 - 25 kg per alveare con minimi di 15 kg e punte massime di 40kg/alveare. I raccolti più scarsi si sono registrati nelle zone più precoci a causa delle basse temperature notturne. Le zone più tardive sono state penalizzate per il motivo opposto, le alte temperature hanno fatto terminare velocemente le fioriture.
Per quanto riguarda il miele di millefiori le produzioni ottenute sono state nella media con i soliti 5-10 kg /alveare.
Per quanto riguarda la melata si è prodotto leggermente di più dell'anno passato invertendo così il trend negativo delle ultime annate, nelle zone più vocate si sono prodotti mediamente 15 kg/alveare.

Massimiliano Gotti

Provincia di Torino

(17 settembre 2005) Produzioni di melata in provincia di Torino. In generale le produzioni di melata sono risultate inferiori a quelle del 2004. Nella prima parte di agosto il raccolto è stato ottimale, ma le condizioni climatiche avverse (grandine e freddo) hanno ridotto complessivamente l'importazione di melata: Nel dettaglio: 17-20 kg collina torinese, 20 kg basso canavese, 25-30 kg collina chivassese,18-20 kg chierese.

(14 luglio 2005) Stima produzione di miele per alveare stagione 2005

Acacia: 20 kg - zona di Ivrea ,16 kg - zona di Torino ,10 kg - bassa valle Pellice, 33 kg - canavese, 10 kg - bassa Val di Susa

Castagno: 20 kg - Serra di Ivrea, 30 kg - Bassa Val Chiusella,10 kg - Media Alta Val Chiusella,16 kg - Bassa Valle Sacra, nullo - Valle di Susa, 15 kg - Valle Pellice, 20 kg - canavese

Tiglio: 15-20 kg - Valle Pellice, 35-40 kg - bassa Valle di Susa

Millefiori montagna: 30 kg - Val Pellice, 20-30 kg - Valle di Susa, 20 kg - Valle Orco

Rododendro: 25 kg - Valle Orco

Luca Allais

Provincia di Vercelli

(settembre 2005) Produzioni della Provincia di Vercelli. Come nelle Province limitrofe, il raccolto del miele di robinia è risultato penalizzato nelle zone più precoci migliorando poi nelle zone medio/tardive. Nel complesso la produzione media per il miele di robinia registrata si aggira intorno ai 20 kg/alveare.
Il raccolto di millefiori si è attestato secondo le zone sui soliti 5-10 kg/alveare.
Scarso rispetto alle attese la produzione di tiglio in Valsesia, le alte temperature hanno penalizzato la fioritura e le medie registrate si aggirano tra i 15-20 kg/alveare.
Idem per il miele di castagno e quello di "castiglio" con medie leggermente più alte nelle zone più precoci.
Buone invece le produzioni di millefiori di montagna grazie alle temperature elevate con medie superiori ai 20 kg/alveare.
Il raccolto della melata ha raggiunto nelle zone più vocate i 12-15 Kg/alveare.

Massimiliano Gotti