Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Biomonitoraggio Aspromiele, Giugno-Luglio 2017

(10 agosto 2017)

foto-monitoraggio2017Aspromiele nel 2017 ha avviato interamente con proprie risorse finanziarie e di personale la gestione di due centraline come progetto pilota di biomonitoraggio (Zone Asti sud e Asti nord).
Questo servizio prevede mensilmente il campionamento delle matrici apistiche come miele e polline all’interno dell’alveare e successiva analisi multiresiduale. Inoltre vengono monitorati i flussi di volo, i pesi, la temperatura interna dell’alveare, la temperatura ambientale esterna e i giorni di pioggia. Inoltre con la presenza di trappole underbasket di fronte agli alveari si rilevano eventuali mortalità di api.

I risultati di giugno e luglio indicano che dopo il mese di giugno dove non sono stati trovati contaminanti nel miele e nel polline, nel mese di luglio ricompare nel 100% dei campioni il glifosate e altri p.a.

Vedi risultati biomonitoraggio

 

 

Segnalati nuovi avvelenamenti nel gavese (AL)

(08 agosto 2017)

avvelenamentiNelle giornate della scorsa settimana, sono state segnalate ad Aspromiele nuove morie di api nel territorio alessandrino compreso tra il comune di Gavi, San Cristoforo, Francavilla Bisio e Basaluzzo. Gli apiari interessati da questo avvelenamento sono stati quattro per un totale di circa 110 alveari.
Gli apicoltori, durante una normale visita agli apiari, hanno trovato numerose api morte o morenti appena fuori dall’arnia e gli alveari notevolmente spopolati (sui favi poche api giovani, le bottinatrici quasi completamente ‘sparite’). Probabilmente sarà difficile poter recuperare, almeno in parte, gli alveari colpiti.
Appena riscontrata la moria, i soci hanno chiamato tempestivamente i nostri tecnici che insieme al veterinario dell'Asl si sono recati sul posto per verificare l’entità del danno e prelevare i campioni da inviare al laboratorio per i successivi accertamenti.

 

Chiusura uffici Aspromiele

(01 agosto 2017)

Si comunica che gli uffici di Aspromiele rimarranno chiusi per le ferie estive da lunedì 14/08/17 a venerdì 18/08/2017 compresi.
Per comunicazioni relative l’anagrafe apistica (es. comunicazioni di  spostamenti programmati, cessioni, ecc.) è necessario inviare comunicazione via mail all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro martedì 08/08/2017 in maniera da consentire al personale la registrazione nella banca dati dell’anagrafe apistica prima della suddetta chiusura.

 

 

Biomonitoraggio Aspromiele, Aprile-Maggio 2017

(17 luglio 2017)

foto-monitoraggio2017Aspromiele nel 2017 ha avviato interamente con proprie risorse finanziarie e di personale la gestione di due centraline come progetto pilota di biomonitoraggio (Zone Asti sud e Asti nord).
Questo servizio prevede mensilmente il campionamento delle matrici apistiche come miele e polline all’interno dell’alveare e successiva analisi multiresiduale. Inoltre vengono monitorati i flussi di volo, i pesi, la temperatura interna dell’alveare, la temperatura ambientale esterna e i giorni di pioggia. Inoltre con la presenza di trappole underbasket di fronte agli alveari si rilevano eventuali mortalità di api.

Vedi risultati biomonitoraggio

 

 

Glifosato, la raccolta di firme ha avuto successo!

(15 luglio 2017)

mela glifosatoL'obiettivo era un milione di firme, ne sono state raccolte trecentoventimila in più.
Anche in Italia abbiamo superato il quorum, settantatremila firme rispetto le cinquantaquattromila necessarie.
Questo straordinario risultato, frutto dello sforzo di una variegata coalizione di associazioni, è un segnale molto chiaro che i cittadini europei danno alla Commissione europea che si deve pronunciare, nei prossimi mesi, sulla proroga dell'uso del Glifosato.

 

 

La prima cattura di adulti di Vespa velutina del 2017 in Piemonte

(08 luglio 2017)

vespa velutinaIl controllo delle trappole posizionate in provincia di Cuneo ha dato, il 4 luglio, il primo esito positivo riguardo la presenza di operaie di calabrone asiatico. La cattura è stata effettuata nel comune di Montaldo Mondovì, nei pressi di un apiario, all'interno dell'area monitorata per presenza di nidi già lo scorso anno. Ciò significa una cosa: vi è la presenza piuttosto certa di almeno un nido primario di Vespa velutina. Nella zona del ritrovamento, questa primavera erano già state catturate alcune regine.
Rinnoviamo agli apicoltori l'invito al costante monitoraggio della vespa, in particolare nel Monregalese, nella provincia di Cuneo, che vede attualmente la presenza di un centro di infestazione.

 

ExpoCeva Miele, dopo il convegno ora l’appuntamento è per la fiera di Agosto

(07 luglio 2017)

expo-convegno-2017Il convegno di domenica 2 luglio ha delineato l’inizio di un appuntamento fisso con gli apicoltori che si vorrà arricchire e sviluppare sempre di più per le prossime stagioni. Questo il concetto finale espresso dall’Assessore del Comune di Ceva Paola Gula e promotrice, insieme alla giunta comunale, dell’evento.
La giornata convegnistica è stata molto interessante ed il pubblico ha assistito in modo partecipato alle relazioni della mattinata. Sono stati toccati temi tecnici e di attualità ed un’avvincente viaggio storico nell’apicoltura italiana presentato dal Presidente Aapi Claudio Cauda. La mattinata si è infine conclusa col gradito pranzo dell’Apicoltore a base di squisiti piatti con ricette al miele, preparati dallo chef Paolo Pavarino con la collaborazione di Carlo Olivero.
Dunque, il prossimo appuntamento per ExpoMiele Ceva 2017 da segnare sull’agenda sarà per domenica 13 agosto dove, all’interno della fiera del “Mercato del Miele”, vi sarà la possibilità di assistere alla Smielatura in Piazza alle ore 11.00 e 16.00; e alla Degustazione di Mieli del Territorio, evento a cura di Ami (Ambasciatori dei Miele d’Italia).
A breve sarà pubblicato un regolamento per la partecipazione alla fiera come produttore.
Per maggiori info contattare Aspromiele Uff. Cuneo tel. 0171693689 

Vedi locandina Fiera Mercato del Miele

 

Convenzione Aspromiele-Floramo

(02 luglio 2017)

analisi-chimicheAspromiele, in un'ottica di continua attenzione ai propri associati, ha firmato una convenzione con il laboratorio di analisi Floramo. Sono previste una serie di analisi a costi agevolati per i soci. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il tecnico di zona.

Vedi convenzione

 

Il Conta Varroe di Apisfero è arrivato ad Aspromiele

(25 giugno 2017)

apisferoA distanza di quattro mesi dalla chiusura del bando di Banca Etica a favore di Apisfero, Aspromiele, che ha partecipato attivamente alla raccolta fondi, ha ricevuto il primo dei due specifici strumenti in grado di contare le varroe sulle lamiere dei fondi.
Per maggiori informazioni sull'associazione Apisfero e sul Conta varroe da loro ideato: http://www.apisfero.org/

 

Vespa velutina: il punto sulla situazione delle catture in Piemonte

(21 giugno 2017)

vespa velutinaCome ci attendavamo, questa primavera la Vespa velutina è ricomparsa nel Piemonte meridionale, in particolare nel Cuneese, laddove gli esemplari erano già stati avvistati in caccia di fronte agli apiari ed erano stati catturati con le trappole lo scorso autunno. I comuni che continuano ad essere interessati dal fenomeno sono quelli del Monregalese: Vicoforte Mondovì, Monastero di Vasco e Montaldo Mondovì. Le trappole posizionate nella zona da Aspromiele e dagli apicoltori superano abbondantemente il numero di cento e hanno permesso la cattura, tra marzo e giugno, di 20 esemplari, tutte quasi sicuramente regine fondatrici, vista l’epoca di cattura in cui soltanto queste sono presenti nell’ambiente, in cerca di un luogo adatto alla creazione del nido primario.
L’attività di Aspromiele prosegue costantemente rinnovando le esche e monitorando gli apiari che si trovano nella zona colpita per individuare fin da subito eventuali predazioni da parte del calabrone.
L’invito agli apicoltori è di monitorare costantemente il calabrone sia con un’occhiata in più durante i lavori in apiario, sia posizionando le trappole con birra nelle vicinanze degli alveari ed eventualmente in boschi e giardini.
In caso di individui o nidi sospetti o avvistamenti della v. velutina è possibile contattare Aspromiele all’indirizzo e mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   oppure inviare foto al 346 6027829.

 

 

Piano regionale controllo varroa

(21 giugno 2017)

varroa3E’ stato pubblicato il Piano regionale di controllo della varroa, approvato con D.D. n. 212 del 27 marzo 2017. In tale documento vengono riportate le indicazioni della Regione Piemonte sia per valutare il grado di infestazione della varroa, sia le tecniche per combatterla. Inoltre vengono elencati tutti i prodotti autorizzati e le modalità di registrazione.

Leggi il Piano regionale per il controllo della varroa

 

ExpoCeva, Miele a Convegno il 2 luglio

(19 giugno 2017)

expo-convegno-2017Dopo la rievocazione dagli anni ’80 del tradizionale appuntamento fieristico di Expo Ceva Miele dello scorso anno, la manifestazione quest’anno raddoppia con un momento dedicato al Convegno tecnico Domenica 2 luglio.
In allegato la locandina Convegno Expo Ceva Miele, che si terrà Domenica 2 luglio 2017 alle ore 9.00, presso la Biblioteca Civica Aloysius Bertrand in Via Pallavicino 11 Ceva (CN).
Si parlerà della storia della Apicoltura piemontese dalla prima edizione di Expo Ceva Miele ad oggi, proseguendo poi sulla produzione e caratteristiche del polline, ci sarà un aggiornamento sul temuto calabrone asiatico (Vespa Velutina) e infine si parlerà di lotta alla varroa con un Focus sull' Acido Formico nelle prove di Aspromiele di questi anni.
Dopo i lavori è previsto il pranzo dell'Apicoltore presso il ristorante Italia in Via Moretti 19 Ceva. Per il pranzo è necessaria la prenotazione allo 0171/693689 oppure via email a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Aspromiele organizza due corsi sull’inseminazione strumentale delle api regine a San Paolo Solbrito (AT) (POSTI ESAURITI)

(06 giugno 2017)

inseminazione-strumentaleIl primo corso si svolgerà nei giorni 10-11 luglio 2017, il secondo (ripetizione del primo) si svolgerà nei giorni 13-14 luglio 2017.
Entrambi i corsi seguiranno l'orario 9-13/14-18 e si svolgeranno presso l’azienda Apicoltura Albero della vita di Massimo Carpinteri. Docente del corso: Agata Cierlinska.
Il contributo richiesto è di euro 30 a partecipante, il corso è a numero chiuso (corsi cofinanziati dalla LR20/98).
Per iscrizioni potete mandare una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   indicando: nome, cognome, codice fiscale e numero di telefono e specificando a quale corso si desidera partecipare.
Per prenotare gli eventuali pranzi e pernottamenti (costo escluso dalla quota di partecipazione) potete telefonare al 335 205763.

 

Assemblea soci per approvazione bilancio 2016

(29 maggio 2017)

logo aspromiele-nuovo-okMartedì 13 giugno, alle ore 14,30, presso la sede Aspromiele di C.so Crimea 69 ad Alessandria, si riunisce l’assemblea ordinaria dei soci per l'approvazione del bilancio 2016.

Leggi convocazione

 

Servizio di valutazione del comportamento igienico e VSH

(22 maggio 2017)

vsh-igiene-sitoAspromiele aumenta e diversifica la sua offerta di servizi, proponendo agli apicoltori che producono api regine la valutazione del comportamento igienico, misurato utilizzando l’azoto liquido (test FKB) e la valutazione del comportamento VSH.
Entrambe queste tecniche, affiancate a generazioni di produzione selettiva di api regine, permetteranno di ottenere api con alti livelli di espressione di ciascun caratteri e quindi meno suscettibili a problematiche come covata calcificata, peste americana e contribuiscono a limitare l’aumento dell’infestazione da varroa e le virosi ad essa associate.
Dati presenti in letteratura indicano come i risultati come misurati dalle valutazioni possono essere aumentati nelle generazioni successive tramite ripetuti cicli di produzione di regine figlie (ed eventualmente accoppiamenti controllati) partendo dal materiale più promettente, in quanto entrambi i caratteri sono ereditabili.
Inoltre con una valutazione precisa e quantitativa sarà possibile approfondire la conoscenza del materiale genetico utilizzato nel proprio apiario o messo sul mercato.
I risultati ottenuti saranno comunicati in forma dettagliata solo al singolo apicoltore, e potranno essere usati a fini statistici in modo assolutamente anonimo, per garantire il rispetto della privacy.

 

Richiesta calamità per gelata 2017

(19 maggio 2017)

acacia-cuneeseAspromiele, grazie alla sua qualificata rete di assistenza tecnica, ha quantificato il danno relativo alla gelata del mese di aprile per il settore apistico in oltre 3,5 milioni di euro e presenta alla Regione Piemonte la richiesta per l’attivazione degli interventi compensativi previsti dall’art. 5 del D.lgs 102/2004 e s.m.i.
La Regione Piemonte ha preso atto dell’entità del danno e ha inoltre attivato i Comuni interessati dalla gelata per la raccolta dei danni subiti dalle aziende agricole (anche apistiche).
Chi avesse subito dei danni e vuole fare richiesta di risarcimento deve entro fine maggio rivolgersi al Comune sul quale insiste l’apiario dove si è verificata la gelata.

Di seguito la Richiesta inviata da Aspromiele alla Regione, la Comunicazione dell'Assessorato, l'Elenco dei Comuni colpiti, la Stima dei danni, il Modello da presentre al Comune, l'interessante Report della bilancia di una postazione astigiana durante il periodo in cui si sarebbe dovuto verificare il raccolto di acacia. 

 

Anche la fiera agricola, come l’agricoltura (e l’apicoltura), subisce le pazzie del clima

(09 maggio 2017)

foto-gabbia-volo-2017-2La diciannovesima edizione della fiera agricola di Oleggio, che si è svolta come di consueto il primo maggio, è stata funestata dalla pioggia e dal freddo. L’agricoltura piemontese è passata da un’emergenza siccità a un’emergenza gelate. Stesso ribaltamento per l’apicoltura, passata dalle ottime prospettive di raccolto dovute a un anomalo caldo d’aprile al disastro di fine mese dovuto all'anomalo crollo delle temperature.
Nel centro di Oleggio, qualche giorno prima della fiera, era stata montata la gabbia di volo di Aspromiele che avrebbe dovuto permettere ai visitatori di conoscere da vicino e in totale sicurezza le api. Le socie Roberta e Giovanna Cesareo avevano intenzione di aprire l’alveare per soddisfare la curiosità dei visitatori ma questo non è stato purtroppo possibile.
Ci rifaremo l’anno prossimo, in occasione della ventesima edizione!

Di seguito le foto

 

Anna Maria Zanetti ci ha lasciati

(06 maggio 2017)

Ieri, Anna Maria Zanetti, ci ha lasciati. Storica socia di Aspromiele ha sempre contribuito in modo attivo alla vita associativa, con entusiasmo e costanza ha speso parte del suo tempo per aiutare e sostenere la vita e il ruolo associativi. Sono molti gli apicoltori, più o meno giovani, che devono ad Anna Maria l'incontro con il mondo delle api.

 

 

 

Glifosato: possiamo vincere!

(05 maggio 2017)

mela glifosatoEra un obiettivo che sembrava irraggiungibile, invece manca poco a sconfiggere il Glifosato. Per vincere servono 100.000 firme, in Europa abbiamo superato le 700.000 e raggiunto il quorum in 6 paesi (Austria, Belgio, Germania, Danimarca, Francia e Lussemburgo). Molto vicini al raggiungimento del quorum la Spagna, l'Inghilterra e l'Irlanda.
In Italia abbiamo raggiunto le 37.000 firme e ne mancano almeno 25.000, da raccogliere nel prossimo mese e mezzo!
Il 13 maggio ci sarà una giornata europea contro il Glifosato, nella quale si chiede a tutti di fare raccolte firme diffuse e di promozionare la campagna anche online.

Si può firmare collegandosi all’apposita piattaforma (in italiano) online: www.stopglyphosate.org/it/
Si può anche scaricare il materiale cartaceo e firmare e far firmare a mano: https://drive.google.com/open?id=0ByC7vf_-DzNSNjFYNjloU0FLcTA
Si può anche scaricare il materiale (logo, banner, foto, etc..) per promuovere l’iniziativa presso i propri contatti.

 

 

 

Furto di alveari a Predosa (AL)

(24 aprile 2017)

furto-alveariA Predosa, nell'alessandrino, sono stati rubati 22 alveari. Di seguito le immagini delle arnie e quelle dei marchi apportati sui favi. Chiunque dovesse vedere questo materiale è pregato di contattare Aspromiele. 

 

Progetto di biomonitoraggio ambientale con le api

(12 aprile 2017)

foto-monitoraggio2017Aspromiele ha avviato una proposta di progettualità a scala regionale. È Infatti noto che da tempo sussistono alcune problematiche relative ad avvelenamenti più o meno gravi in ambiente agricolo; ultimamente le zone più sensibili sono quelle coltivate a nocciolo e a vite. Alla luce di ciò, e con alle spalle l’esperienza di biomonitoraggio nazionale di BeeNet, si è deciso di costruire una progettualità condivisa con altri enti piemontesi che si interfacciano quotidianamente con la realtà agricola produttiva e professionale del territorio: Settore Fitosanitario della Regione Piemonte, la fondazione Agrion e Il consorzio di Tutela del Gavi.
Tale progettualità ha visto la favorevole accoglienza da parte degli enti preposti nonché dei vertici istituzionali dell’assessorato all’agricoltura della Regione Piemonte.
La scorsa settimana ha avuto inizio la prima fase sperimentale ed embrionale del progetto con il posizionamento di 2 postazioni di monitoraggio in due areali dell’astigiano ritenuti particolarmente sensibili e critiche da parte degli apicoltori. Le postazioni sono dotate di una nuova tecnologia applicata agli alveari che permette il controllo a distanza di più parametri: peso, flusso di volo (ingressi/uscite), sensore di umidità e t°. L’avvallo delle istituzioni e dei centri di ricerca suddetti da assolutamente un valore aggiunto e di sostanza al progetto che si pone tra gli obiettivi anche quello di rilevare col monitoraggio ambientale il dato apistico (sviluppo famiglie) e analitico (multiresiduale polline e miele) che dia la possibilità di verificare oggettivamente la ricaduta ambientale e sanitaria effettiva dei trattamenti fitosanitari sulle colture agrarie. Si è realmente avuto modo di riscontrare nel passato che negli areali dove le indicazioni dei bollettini ufficiali venivano rispettate, gli avvelenamenti erano nulli o fortemente limitati. Insieme a questa consapevolezza vi è certamente la volontà di ricostruire un buon rapporto e tra apicoltori e agricoltori, ricalcando il connubio simbiotico tra i due settori proprio come avviene in natura attraverso l’impollinazione.